Trova il tuo corso ideale

filtra per

CATEGORIA

SEDE

news

FORMAZIONE

18/04/2019

La vita si affronta guardando sempre avanti

“Quando una scuola ti accoglie con una pastiera napoletana appena sfornata, tutto è già speciale”. Comincia così il post della pagina Facebook di Briantea84 dedicato all'incontro di tre giovani atleti della squadra di basket in carrozzina UnipolSai Briantea84 Cantù con gli allievi del primo anno dei corsi di Ristorazione, Aiuto cuoco, Sala e bar della sede di Saronno di IAL Lombardia.E’ stata una mattinata piena di stupore e di emozione, per la determinazione e la passione che Filippo Carossino, Laura Morato e Mariana Berenice Perez hanno saputo trasmettere raccontando di come vivono la loro disabilità, ma anche per l’attenzione e la partecipazione dei ragazzi e delle ragazze che li ascoltavano.Filippo, Laura e Mariana hanno parlato della “forza necessaria per affrontare ogni imprevisto nella vita, guardando sempre avanti: un messaggio trasversale, che non conosce età né condizione di vita”. Tra battute, risate e commozione – quando Laura ha ricordato il giorno del suo incidente – si sono toccati concetti importanti come integrazione, coraggio, differenza, sogno, volontà.L’incontro ha concluso un percorso didattico su diversità-opportunità che negli ultimi mesi ha impegnato allievi, docenti e tutor dei corsi dello IAL Saronno.Cliccando alla voce news del menù in alto alla pagina e scegliendo l'opzione gallery è possibile vedere le foto di gruppo di allievi e docenti con Filippo, Laura e Mariana

FORMAZIONE

19/03/2019

L'indifferenza colpevole. Leggi razziali e nuovi razzismi

Allo IAL di Cremona e Viadana c’è un gruppo di studenti che dall’inizio dell’anno lavora attorno al tema delle “leggi razziali” volute del regime fascista che aprirono la strada alla deportazione di migliaia di ebrei italiani nei campi di concentramento; si preparano in questo modo alla decima edizione del “Treno della memoria” organizzato da Cgil Cisl Uil della Lombardia. Un viaggio ad Auschwitz e Birkenau, luoghi simbolo dell'Olocausto, che occorre ricordare – è stato sottolineato in un convegno – non solo perché è stato un orrore europeo, e quindi anche italiano, o perché è stato pianificato e organizzato con cura sistematica come mai prima, ma perché stato possibile anche a causa dell’indifferenza dei più".Ed è proprio per scuotere dalla dimenticanza che talvolta sembra avere il sopravvento sul dovere della memoria che Stefano Priori, docente dello IAL di Cremona e Viadana, ha proposto ai ragazzi di provare a pensare l’assurdità di leggi che colpiscono le persone non per ciò che fanno ma per ciò che sono. Insieme hanno così pensato di provare ad immedesimarsi nel problema scegliendo un comportamento - nella fattispecie un modo di pensare la propria alimentazione - e immaginare leggi con l'obiettivo di bandirlo in maniera radicale."Una provocazione - spiega Priori - per aiutare i nostri giovani a comprendere che quel momento buio della storia di cui Auschwitz è drammatica testimonianza non può dirsi vinto per sempre: occorre ricordare, riflettere, vigilare".

FORMAZIONE

01/03/2019

Apprendistato di Primo Livello, "doti" regionali per altri 170

Regione Lombardia ha stanziato un milione di euro per finanziare l'Apprendistato di Primo Livello, misura che sta riscuotendo particolare successo ed è inserita nel percorso per il conseguimento della qualifica e del diploma IeFP (Istruzione e Formazione Professionale), del certificato IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) e del diploma di istruzione secondaria.Il precedente finanziamento (11,5 milioni) è stato completamente utilizzato per le 2060 doti prenotate da maggio 2018 a oggi. Il decreto con cui è stato ratificato il nuovo stanziamento consentirà ad altri 170 studenti di accedere all'apprendistato.APERTI I BANDI LOMBARDIA PLUS Con un secondo decreto Regione Lombardia ha aperto i bandi per la realizzazione delle iniziative Lombardia Plus 2019/2020, che porta in dote uno stanziamento complessivo di 7 milioni. Si tratta di un catalogo di offerte più flessibili e specialistiche, che si affiancano alla filiera di istruzione, formazione e lavoro.Lombardia Plus si articola in due linee: Linea Cultura, finanziata con 5 milioni, che sostiene percorsi anche biennali destinati a disoccupati dai 16 ai 29 anni nei settori legati alla valorizzazione del patrimonio culturale, alla cultura e allo spettacolo, ai mestieri della tradizione, all'artigianato artistico,; Linea Smart dotata di 2 milioni di euro, per la realizzazione di percorsi di specializzazione fortemente orientati all'inserimento lavorativo e all'innovazione tecnologica e dei processi: questa è destinata a disoccupati dai 16 fino ai 35 anni, con particolare attenzione ai target più sensibili, con titoli di studio deboli.

FORMAZIONE

28/02/2019

IAL Lombardia e Fim Cisl regionale per la formazione continua

Di norma la formazione per i propri lavoratori la programma l’azienda, ma se non lo fa, il lavoratore ha la possibilità di decidere in maniera autonoma il corso di formazione che meglio risponde ai suoi bisogni, e l’azienda è tenuta a coprirne i costi con una un contributo che può arrivare fino a 300 euro. Contrattualmente si chiama “diritto soggettivo alla formazione” ed è una conquista del contratto nazionale di lavoro per il settore metalmeccanico in vigore dal primo gennaio del 2017.E’ un investimento strategico per aggiornare le competenze, in stretto collegamento con l’innovazione tecnologica e organizzativa del lavoro e della produzione. In un contesto di importanti trasformazioni aziendali, il “diritto soggettivo alla formazione” mette a disposizione dei lavoratori strumenti più efficaci per affrontare i cambiamenti.Dall'area tecnico professionale all'informatica fino alle lingue straniere e alla gestione del tempoAvvalendosi dell’esperienza e della professionalità di IAL Lombardia, la Fim Cisl regionale ha messo a punto un vero e proprio catalogo di corsi, suddivisi in quattro aree, che può aiutare i lavoratori ad orientarsi.Area Tecnico ProfesssionaleAUTOCAD 2D/3D - 24 ORELETTURA DISEGNO MECCANICO - 24 OREELEMENTI DI BASE DELLA PROGRAMMAZIONE CNC - 24OREANALISI TEMPI E METODI - 24 OREGESTIRE I MATERIALI NEI MAGAZZINI ED IL FLUSSO DI PRODUZIONE - 24 OREABILITAZIONE ALL’USO DEL CARRELLO ELEVATORE - 12 OREInformaticaSUITE OFFICE - 24 ORESERVIZI CLOUD MICROSOFT - 24 ORESERVIZI CLOUD GOOGLE - 24 OREDIGITAL MARKETING E SOCIAL NETWORK - 24 ORELinguisticaLINGUA STRANIERA - LIVELLO BASE (INGLESE, FRANCESE, TEDESCO, SPAGNOLO, RUSSO, ARABO) - 24 ORELINGUA STRANIERA - LIVELLO INTERMEDIO (INGLESE, FRANCESE, TEDESCO, SPAGNOLO, RUSSO, ARABO) - 24 ORELINGUA STRANIERA - LIVELLO AVANZATO (INGLESE, FRANCESE, TEDESCO, SPAGNOLO, RUSSO, ARABO) - 24 ORELINGUA ITALIANA PER STRANIERI LIVELLO 0 - 24 ORELINGUA ITALIANA PER STRANIERI LIVELLO 1 (A1 – B2) - 24 ORETrasversaleTIME MANAGEMENT: LA GESTIONE DEL TEMPO - 16 ORELA GESTIONE DEI CONFLITTI: RICONOSCERE E GESTIRE RISPOSTE INADEGUATE ALLE RELAZIONI - 16 ORELAVORARE IN TEAM - 16 OREIAL Lombardia e i servizi alle impreseIAL Lombardia, che tra le sue attività ricomprende i servizi per le aziende, ricorda alle imprese che la formazione può anche essere finanziata attraverso i Fondi Interprofessionali la cui adesione non richiede alcun costo aggiuntivo.I corsi saranno realizzati da docenti altamente qualificati che collaborano con IAL Lombardia o, in alternativa, da specialisti ed esperti segnalati direttamente dall’azienda.Oltre ai temi proposti attraverso il catalogo corsi, è possibile fare un’analisi specifica dei fabbisogni formativi e creare una progettazione ad hoc secondo le esigenze proprie di ciascuna azienda.InfoTutte le sedi IAL in Lombardia [consulta qui l'elenco], cosi come le Fim Cisl presenti nei territori sono a disposizione per informazioni, documentazione e approfondimenti.

FORMAZIONE

15/01/2019

Garanzia Giovani, in Lombardia via alla seconda fase

Sarà attivata nelle prossime settimane in Lombardia la seconda fase di Garanzia Giovani. Obiettivo del programma è garantire che tutti i giovani tra i 16 e i 29 anni ricevano un’offerta qualitativamente valida di lavoro o tirocinio entro un periodo di quattro mesi dall'inizio della disoccupazione o dall'uscita dal sistema d'istruzione formale.Garanzia Giovani è un intervento finanziato dall’Unione Europea, coordinato a livello nazionale dall’Anpal (Agenzia per le politiche attive del lavoro) e implementato da Regione Lombardia.Attraverso gli operatori accreditati – e IAL Lombardia è tra questi – i giovani possono contare su un percorso di accoglienza, di orientamento, di formazione per l’inserimento al lavoro, di accompagnamento.Due i passaggi preliminari per accedere al Programma Garanzia Giovani:registrarsi nel portale www.garanziagiovani.gov.itcompletare l’adesione entrando nella propria area personale del portale www.anpal.gov.it e scegliere la Regione dove preferisce usufruire del programma.Il giovane che seleziona la Lombardia riceve una comunicazione da parte del Sistema Informativo Unitario del Lavoro di Regione Lombardia contenente il link da cui scegliere e contattare (cosa che deve avvenire entro 60 giorni, pena l’esclusione) un operatore accreditato ai servizi al lavoro dove recarsi, a partire dal 22 gennaio 2019, per presentare la domanda di Dote.L’operatore concorderà quali servizi, tra le azioni previste dal bando Garanzia Giovani – Fase II, sono più adeguati all’obiettivo professionale e accompagnerà il giovane in un percorso di inserimento nel mondo del lavoro.La durata massima della Dote è di 6 mesi che può essere ampliata in caso di attivazione di un tirocinio extracurriculare.Tutte le sedi IAL in Lombardia sono a disposizione per fornire informazioni più dettagliate e attivare il programma.