FORMAZIONE

SARONNO

"Voglio che le donne vengano rispettate"

Nella sede di Saronno di IAL Lombardia una installazione diffusa per la Giornata contro la violenza sulle donne. Flash mob a Varese

Questa mattina gli oltre 700 studenti dei corsi di formazione professionale della sede di Saronno di IAL Lombardia hanno trovato classi e corridoi della scuola tappezzati di cartelloni, di sagome di scarpe colorate di rosso, fiocchi e messaggi contro la violenza sulle donne.

Un lavoro realizzato dai ragazzi del primo anno del corso di Meccanica, seguiti dalla professoressa Rossella Nicastro, per la Giornata internazionale sul tema che si celebra proprio oggi. “Circa un mese fa – racconta la docente - ho proposto ai ragazzi di partecipare ad un progetto sulla 'rieducazione sentimentale' che li coinvolgesse in prima persona nella lotta contro la violenza sulle donne. Hanno accettato, senza esitare, ed hanno proposto loro stessi alcuni lavori da realizzare”.


Gli uomini devono riflettere


C'è chi ha disegnato e chi ha ritagliato, chi ha materialmente collocato le installazioni e chi ha posto messaggi negli snodi strategici dei percorsi all'interno della scuola.

“Io – dice Flamenco Diego – ho preparato un cartellone con slogan e immagini per colpire l'attenzione e far riflettere gli uomini sull'importanza del rispetto che va portato alle donne”.

“Abbiamo fatto un grande lavoro – spiega Elghanaoui – ed è stato utile perché anche molti nostri compagni non sapevano della Giornata: le nostre installazioni li hanno portati a informarsi, a chiedere, ad esprimersi sul problema”.

Anche per Vincenzo è stato un progetto coinvolgente: “Mi è servito a capire bene l'importanza di relazioni senza violenza: voglio che le donne vengano rispettate!".

Isaac ha realizzato un cartellone con colori molto forti e una mano aperta che blocca e protegge: “Dobbiamo dire basta violenza sulle donne”.



IAL Saronno era anche al flash mob tenuto a Varese


In mattinata un piccolo gruppo di studenti IAL ha partecipato a Varese ad un flash mob organizzato dai sindacati in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

“Sono felice che la scuola abbia aderito alle iniziative per questa giornata – dice Djamila, secondo anno del corso di Acconciatura nella sede di Saronno di IAL Lombardia – e che mi abbia coinvolta. Una bella esperienza anche dal punto di vista del lavoro tra di noi studenti, in cui abbiamo imparato nuovi modi di comunicare ciò che ci sta a cuore”.

“E' stata un'azione molto significativa – aggiunge Miriam, primo anno del corso di Estetica – e la speranza è che il messaggio sia arrivato forte e possa influenzare il pensiero di tutti”.

“Abbiamo portato in piazza dei cartelloni, fatti da noi, sul tema della giornata: li abbiamo mostrati ai passanti e diverse persone si sono fermate a fotografarli – racconta Irene, secondo anno del corso di Estetica – dimostrando di voler sostenere questo impegno contro la violenza sulle donne”.


Una mattinata davvero speciale


E' stata una mattinata davvero speciale – commenta Ileana Soana, direttore dell'Area Nord di IAL Lombardia – che ha raggiunto lo scopo: sensibilizzare, far pensare, creare dialogo attorno al problema. Con una partecipazione che per intensità e generosità ha stupito tutti e che va ben oltre la ricorrenza di oggi”.

L'impegno – conclude la professoressa Nicastro – proseguirà con altre iniziative volte alla sensibilizzazione dei giovani, adulti del domani”.


Nella gallery le immagini dell'installazione nella scuola e del flash mob




nov 2021

25