ATTUALITÀ

Al via il progetto ALEXUS

Il dialogo sociale come leva per uscire dal sommerso. Promotori del progetto sono IAL Lombardia, Fondazione Metes e Enfap Puglia con il sostegno di Anpal

Grigio, sommerso, nero, irregolare, illegale: parole diverse per raccontare un problema persistente nel mondo del lavoro. Un fenomeno che priva i lavoratori della protezione sociale, distorce la concorrenza tra le imprese e genera buchi enormi nelle finanze pubbliche.

Tra le azioni di contrasto al fenomeno, la formazione ha un rilievo di primissimo piano, ed è in questa prospettiva che giovedì 19 novembre viene presentato in un convegno on line (piattaforma Moodle con il supporto dell’aula virtuale Big Blue Button) il progetto nazionale “ALEXUSunA LEva per Uscire dal Sommerso: il dialogo sociale”.

Promosso da IAL Lombardia, Fondazione Metes e Enfap Puglia in collaborazione con Cgil. Cisl Uil il progetto coinvolge le federazioni sindacali Fai, Flai e Uila per l’agroalimentare; Filcams, Fisascat e Uiltucs per il commercio, turismo, servizi; Fenal, Filca e Fillea per l’edilizia.


ALEXUS è sostenuto da Anpal nell'ambito dell’Avviso pubblico per l’individuazione di soggetti attuatori per la realizzazione di interventi di formazione specialistica destinati ai delegati/operatori delle parti sociali in materia di dialogo sociale, finanziato dal Programma operativo nazionale Sistemi di politiche attive per l'occupazione (PON SPAO).


Il progetto mira a promuovere migliori condizioni di lavoro e più occupazione regolare nei tre settori produttivi, rafforzando un approccio unitario e intercategoriale di contrasto all'economia irregolare e al lavoro sommerso che rafforzi il dialogo sociale con i diversi stakeholders a livello territoriale, nazionale ed europeo.


Con il contributo di ricercatori, rappresentanti istituzionali e sindacali, il lancio ufficiale del progetto sarà strutturato in tre fasi: la prima, incentrata su un approfondimento conoscitivo a livello nazionale internazionale; la seconda, finalizzata alla conoscenza delle politiche di contrasto al fenomeno; la terza, dedicata alle problematiche settoriali con le esperienze di alcuni rappresentanti delle categorie sindacali dell'edilizia coinvolte nel progetto.


nov 2020

17