SCUOLA

LEGNANO - VIADANA

Dalle ricette di Petronilla al progetto "piatto in-forma"

A Legnano (Alto Milanese) e Viadana (Basso Mantovano) gli allievi delle sedi IAL si sono misurati con le esigenze di una nutrizione più sana e con una singolare figura della storia della cucina italiana

Gli allievi dei corsi di formazione professionale di cucina delle sedi di Viadana e Legnano di IAL Lombardia sono stati impegnati nelle scorse settimane in due percorsi molo diversi: i primi hanno lavorato su un ricettario degli inizi del Novecento, i secondi sul tema della salute a tavola. Analoga la conclusione: un'iniziativa aperta ai rispettivi territori.


Qui Viadana

Nelle cucine della scuola di Viadana si è fatto spazio alla rilettura e alla rivisitazione delle ricette di Petronilla, pseudonimo di Amalia Moretti Foggia. Nata a Mantova nel 1872, a ventisei anni fu la terza donna in Italia ad ottenere la laurea in medicina. Esercitò la professione a Milano con un forte impegno sociale. Invitata dal Corriere della Sera a tenere una rubrica per la diffusissima edizione domenicale, Amalia accettò, rivelando doti di straordinaria divulgatrice che la portarono in breve a firmarne altre di puericultura, di economia domestica, di cucina.

Nella rilettura delle ricette di Petronilla si intravede la dura realtà del suo tempo, segnata dalla scarsità delle materie prime, dalle ristrettezze imposte dalla guerra e da una povertà diffusa. Ma il suo motto era tutto un programma: "Mangiare bene con poco".

Una sfida che gli allievi di Gianluigi Salvato e Omar Torresani, due dei docenti del corso di ristorazione di IAL Viadana, hanno raccolto proponendo - al termine di diverse settimane di studio e di esperimenti - il menù per una serata intitolata "A tavola con Petronilla": minestra Mariconda; sformatino alle erbe di primavera; rivisitazione del risotto alla crema di piselli con anguilla affumicata; vitello tonnato all’economica; lattemiele alle fragole. Un successo! Nella foto, i giovani allievi al termine del servizio


Qui Legnano

Sabato prossimo, invece, termina a Legnano il progetto "Piatto in-forma" che ha coinvolto varie realtà scolastiche del territorio e in modo particolare i giovani della formazione professionale per la ristorazione di IAL Lombardia.

"Piatto in-forma" è lo strumento educativo che ha sostituito la piramide alimentare, non sempre di immediata e facile interpretazione. Il piatto rappresenta un pasto equilibrato e salutare capace di saziare rispettando il buon funzionamento dell'organismo e di prevenire molte patologie del mondo moderno.

Sabato verranno allestiti stand didattici-gastronomici dedicati ai cereali, alle proteine, alla frutta e alla verdura, con degustazioni preparate dagli allievi di IAL Legnano sulla base di precisi modelli nutrizionali.

L’iniziativa è sostenuta dal Rotary, Club Parchi Alto Milanese.

mag 2022

08