LAVORO

Disabilità e lavoro, dall’inserimento all’integrazione

Tra i ‘Servizi per le imprese’ di IAL Lombardia, quella della ricerca e selezione del personale - anche nel collocamento obbligatorio - è un’attività di assoluta rilevanza

Trasformare in opportunità i problemi che un’azienda si trova ad affrontare nel collocamento obbligatorio previsto dalla legge per persone disabili, trovando e valorizzando tra questi lavoratori le competenze che possono dare vita ad un positivo inserimento occupazionale. È una delle attività che caratterizza i Servizi per le imprese di IAL Lombardia, in tutte le sue quattordici sedi territoriali.

L'obiettivo della Legge è di garantire ai soggetti svantaggiati quelle possibilità di lavoro che purtroppo, senza un apposito intervento, rischierebbero di essere compromesse. Al collocamento obbligatorio sono tenute tutte le aziende con più di quindici dipendenti. 

Inserire in maniera adeguata nel processo produttivo persone con una invalidità riconosciuta oltre il 46% richiede, fin dalla ricerca del candidato ideale, molto impegno.


Bisogni, analisi, soluzioni: percorsi dagli esiti talvolta sorprendenti

Recentemente - racconta Silvia Cozzi che nei servizi per le aziende di IAL Lombardia si occupa specificatamente di ricerca e selezione del personale - siamo stati contattati da un'azienda metalmeccanica dell'Alto Milanese con oltre cento dipendenti.

Nel corso di una consulenza sulla Convenzione di Programma che accompagna il collocamento obbligatorio, modalità che permette alle aziende di avere un lasso di tempo maggiore entro il quale dare corso all’assunzione, "l’azienda - continua Silvia - ci ha comunicato di voler procedere all’inserimento di un lavoratore da selezionare tra quelli delle categorie protette e di essere inoltre alla ricerca di un candidato con una specializzazione in ambito tecnico".

Una sfida che IAL Lombardia ha subito raccolto. "Grazie al costante monitoraggio delle candidature che è parte dei nostri Servizi al Lavoro - spiega ancora l'operatrice - abbiamo potuto proporre all’azienda una soluzione che nemmeno lontanamente avevano immaginato: l’inserimento occupazionale di un tecnico specializzato iscritto al collocamento mirato disabili”.


Centralità della persona e benefici economici

Riconoscere il valore del capitale umano - sottolinea Paola Colombo, responsabile dei ‘Servizi al Lavoro’ di IAL Lombardia - è il punto di forza che mettiamo ogni giorno a disposizione delle imprese. Senza trascurare i benefici economici per le aziende che una competenza pluridecennale come la nostra nel campo degli Avvisi Regionali e Provinciali, aiuta ad individuare e a raggiungere”. 


Info e approfondimenti

silvia.cozzi@ialombardia.it




mag 2020

13