SCUOLA

SARONNO

IAL Cooking Box

Dal laboratorio di cucina della sede IAL di Saronno un'idea per superare l'impossibilità del tradizionale invito a cena per i familiari degli studenti

Uno dei momenti più attesi e più coinvolgenti per gli studenti dei corsi di cucina della formazione professionale della sede di Saronno di IAL Lombardia, sono sempre state le "cucinate" - termine che i programmi televisivi sul cibo hanno ormai reso familiare a tutti - programmate a chiusura del ciclo di lezioni e di attività di laboratorio su un argomento o su un ingrediente particolarmente significativo. Così doveva essere anche per il completamento del modulo didattico sulla carne, certamente uno dei più importanti per chi vuole imparare il mestiere.


Appuntamento da reinventare

Fino all'ultimo si è sperato di poter riunire nella sede della scuola docenti e familiari dei giovani aspiranti chef per la tradizionale cena/evento al giro di boa del primo quadrimestre.

Purtroppo non sarà possibile: la necessità di contrastare la diffusione del virus che da un anno ormai ci ha costretto a cambiare abitudini e comportamenti, richiede ancora grande attenzione e impegno da parte di tutti.


Una risposta creativa

Così, ispirandosi a ciò che da diversi mesi tanti ristoranti hanno sperimentato e realizzato con la consegna dei loro piatti a domicilio, è nata l'idea della IAL Cooking Box.

In una serie di contenitori realizzati appositamente per questo progetto didattico in collaborazione con lo Scatolificio CLS, cooperativa di lavoro e solidarietà saronnese, gli studenti avranno a disposizione il necessario - che loro stessi prepareranno nelle ore di laboratorio a scuola - per completare sui fornelli di casa i diversi piatti previsti dal menù.


Gustare e valutare

Nella IAL Cooking Box ci sarà anche un pieghevole che riassume il lavoro fatto dall'inizio dell'anno scolastico fino ad oggi, e poi il racconto della progettazione e della preparazione di questa modalità di coinvolgimento di studenti e famiglie per andare oltre l'impossibilità di incontrarsi nel modo consueto e trasformare le limitazioni del momento che viviamo in una opportunità creativa.

Ovviamente ci sarà anche un questionario in cui ogni commensale potrà esprimere giudizi e impressioni sulle pietanze, che serviranno poi ad allievi e docenti per una valutazione più complessiva dell'esperienza.

feb 2021

14