ATTUALITÀ

La Rete IAL per le politiche dell'educazione e del lavoro

Un contributo al percorso di riflessione e di proposta della Conferenza Nazionale Organizzativa CISL

Il ruolo della rete delle imprese sociali IAL nel contesto dell'economia civile e per le politiche dell’educazione e del lavoro. E’ il tema del convegno che IAL nazionale ha organizzato per domani, mercoledì 27 giugno, a Roma. L’iniziativa si inserisce nel percorso di riflessione e di proposta della Conferenza Nazionale Organizzativa CISL.

Un appuntamento che vuole sottolineare l’impegno dello IAL nel dare risposte alle esigenze della formazione e dei servizi al lavoro, dalla formazione continua per lavoratori occupati, a quella di base per l’acquisizione di qualifiche e diplomi, a piani finanziati con fondi europei, alle politiche attive per accompagnare le persone nelle transizioni lavorative.

"Si tratta di una sfida - come spesso ripete Stefano Mastrovincenzo, amministratore unico dello IAL nazionale - che impone alla rete delle 14 imprese sociali IAL di collocarsi in modo articolato sui vari asset, convinti che una formazione mirata sui bisogni di imprese e lavoratori sia di vitale importanza per lo sviluppo dei territori e la qualità dell’occupazione".

IL PROGRAMMA

Ad aprire il convegno sarà proprio una relazione di Stefano Mastrovincenzo, accompagnata dalle testimonianze di alcuni operatori della Rete IAL.

Sui temi della innovazione, dell’apprendimento e del lavoro - le tre parole di cui IAL è l’acronimo - si confronteranno: Daniele Marini dell’Università di Padova; Eugenio Gotti, vice presidente Ptsclas; Pier Antonio Varesi dell’Università Cattolica
del Sacro Cuore Milano.

Chiuderà i lavori il segretario nazionale della Cisl Annamaria Furlan.

giu 2019

25