SCUOLA

Webinar sold out nella ripresa delle attività di IAL Lombardia

Oltre 1.600 iscrizioni al seminario sulle novità del PEI per alunne ed alunni con disabilità in programma il 9 settembre

Oltre 1.600 richieste di partecipazione da tutta Italia, quasi 500 dalla nostra regione. Il webinar promosso da IAL Lombardia sul nuovo modello nazionale del Piano Educativo Individualizzato (PEI) per alunne e alunni con disabilità, ha registrato un interesse al di là di ogni previsione. Un segnale della necessità per docenti e operatori del mondo della scuola di approfondire contenuti e modalità di uno strumento di progettazione personalizzata che deve essere adottato a partire dall'anno scolastico ormai alle porte.

"La collaborazione scuola-famiglia e i nuovi modelli di PEI" è il titolo del seminario on line: ne parliamo con Barbara Guardamagna, direttore delle sedi di Milano e Monza di IAL Lombardia.


Vi aspettavate un'adesione così numerosa?

Eravamo consapevoli che l'argomento avrebbe suscitato molto interesse, ma così tante richieste hanno comunque superato le nostre aspettative. Ne siamo naturalmente molto contenti e fa davvero piacere constatare l'attenzione e la partecipazione del personale docente a questo genere di iniziative.


Quali sono gli aspetti più rilevanti del nuovo modello PEI?

Innanzitutto l'introduzione di un modello strutturato, diverso da quello precedente che di fatto era impostato dalla stessa scuola, più complesso e preciso. Il PEI esplicita le modalità di sostegno didattico, compresa la proposta del numero di ore di sostegno alla classe, le modalità di verifica, i criteri di valutazione, gli interventi di inclusione svolti dal personale docente nell’ambito della classe e in progetti specifici, la valutazione in relazione alla programmazione individualizzata, gli eventuali interventi di assistenza igienica e di base, la proposta delle risorse professionali da destinare all’assistenza, all’autonomia e alla comunicazione.


Chi sono i relatori del webinar?

Flavio Fogarolo, Elena Vuattolo ed Elisa Farina: hanno fatto parte del gruppo di lavoro ministeriale per la definizione dei nuovi modelli PEI. Sono loro che li hanno ideati e differenziati per tutti i cicli scolastici, dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria. A coordinare i lavori sarà Gianluca Daffi, formatore e docente universitario; a lui toccherà anche l'apertura del convegno con una riflessione sulla necessità di promuovere la collaborazione scuola famiglia per favorire una progettazione efficace dei percorsi educativi.


Quali sviluppi immaginate dopo questo primo approfondimento?

Il webinar ha come obiettivo principale quello di affrontare e presentare l'argomento nel suo insieme, per poi essere approfondito in percorsi formativi che nel corso dell'anno verranno offerti alle scuole. Gli obiettivi secondari, legati al contenuto specifico del webinar stesso, sono sostanzialmente due: riflettere sulle modalità di lettura della diagnosi funzionale - prerequisito essenziale alla stesura del piano educativo individualizzato in presenza di disabilità- e presentare il quadro normativo in cui i nuovi modelli PEI si inseriscono.

ago 2021

31