fbpx

ATTUALITÀ

CREMONA - SARONNO

Noi vogliamo solo andare a scuola

Lo IAL si unisce alla battaglia contro la violenza sulle donne

Non vogliamo celebrare un minuto di silenzio “assordante”, non vogliamo essere presenti in piazza per dire “basta alla violenza sulle donne da parte degli uomini”, non vogliamo disegnare donne maltrattate…noi 

VOGLIAMO SOLO ANDARE A SCUOLA

A dirlo sono le nostre studentesse, i nostri studenti ma anche tutto il personale della scuola.

Vogliamo vivere la nostra adolescenza, conoscere il mondo e trovare il nostro posto anche attraverso il lavoro. 

Vogliamo offrire formazione, cultura, esperienze e ogni strumento di crescita per far sì che i nostri ragazzi diventino donne e uomini consapevoli delle proprie capacità

E invece, anche quest’anno ci siamo ritrovati a riflettere e a condividere un momento di forte dolore che ha scosso tutta l’Italia con l’ennesimo caso di donna ammazzata per le mani di un uomo: appunto un femminicidio. 

Con queste poche righe, noi tutti, condanniamo qualsiasi episodio di violenza

contro le donne.

Continueremo a lavorare per educare gli studenti affinché rispettino le donne, compagne, fidanzate o madri. 

Lavoreremo anche per sensibilizzare le studentesse affinché imparino a riconoscere i segnali di allarme di un rapporto che può degenerare in violenza.

Concludiamo con le parole di Elena Cecchettin, sorella di Giulia

 “Gli uomini devono fare mea culpa. Anche chi non ha mai fatto niente, chi non ha mai torto un capello a una donna. Sono sicura che nella vita di ogni uomo c’è stato almeno un episodio in cui ha mancato di rispetto a una donna solo perché donna. Fatevi un esame di coscienza, imparate da questo episodio e iniziate a richiamare anche gli altri vostri amici”.

Sperando di non dover più fare più queste manifestazioni e andare solo a scuola e stare bene!

 

Nov 2023

25