Trova il tuo corso ideale

1 / 5

corsi in partenza

corsi in programmazione

ATTUALITÀ

06/04/2021

Ciao Paola

Paola Codogno non ce l’ha fatta. Sabato scorso il Covid si è preso il suo ultimo respiro lasciando sgomenti e increduli familiari, amici, conoscenti e tutti nella sua scuola: colleghi, allievi e personale. Paola insegnava acconciatura della sede di Saronno di IAL Lombardia: l’aveva visto nascere quel corso, dieci anni fa, e non l’aveva lasciato più.Era amatissima dai suoi allievi che seguiva con straordinaria passione e accompagnava sempre nelle diverse occasioni proposte dalla scuola per farli crescere professionalmente. Nella giornata di ieri, quando la notizia si è diffusa, qualcuno dei suoi studenti ha voluto lasciare in sua memoria dei fiori davanti all'ingresso della scuola.“Custodiamo il suo ricordo con affetto. – ha scritto la direzione dell’Istituto in un messaggio di cordoglio e di vicinanza alla famiglia - E' stata per noi una docente, collega, amica, competente, passionale e instancabile. Lascia un vuoto incolmabile in tutti coloro che hanno avuto il piacere e l'onore di conoscerla”.Una sua ex allieva ha scritto in un post su Facebook: “Devo a lei tanto, forse tutto ciò che sono oggi. Mi ha protetto, spronato, sostenuto. Ricordo le sue telefonate durante gli stage, solo per sapere come stavo e come procedeva il lavoro. E ricordo il suo sorriso quando da ex alunna tornavo a scuola per salutarla e mi presentava alla classe come la sua migliore studente, aggiungendo d’essere orgogliosa dei traguardi che avevo raggiunto. La tengo nel cuore con quel sorriso, con la voglia di vivere che trasmetteva e l’amore con cui ci ha sempre accompagnato”.

FORMAZIONE

27/03/2021

Nuova vita agli scafi abbandonati del Grande Fiume

Cremona ha da sempre un legame speciale con il Po che ha visto crescere sulle sue sponde innumerevoli attività. La navigazione mercantile dell’antichità - un’ iscrizione su una stele che si incontra sul percorso pedonale lungo il fiume comincia così: “Ove fin dai tempi romani Cremona ebbe fiorente porto mercantile….” - ha lasciato il posto a quella per la pesca, a quella da diporto e a quella legata alla valorizzazione naturalistica.Nei cantieri nautici del Grande Fiume gli stage degli allievi IALNumerosi sono i cantieri nautici cremonesi ed in due di essi, da diversi anni, gli allievi del corso di meccanica/carrozzeria di IAL Cremona hanno la possibilità di svolgere lo stage che è parte integrate del percorso formativo.“Frequentando queste aziende - racconta Elisabetta Larini che dirige il centro di formazione professionale - ci siamo accorti di un gran numero di barche da fiume abbandonate da tanto tempo nei depositi. Abbiamo pensato allora, d’accordo con le aziende, di utilizzarle nella nostra officina-laboratorio per le ore dedicate alla carrozzeria. Per ora ne abbiamo recuperate due e i ragazzi, sotto la guida esperta dei nostri docenti, hanno cominciato a lavorarci”.Oggi gusci vuoti, domani chissàIl recupero di questi scafi abbandonati potrebbe però andare ben oltre il loro completo rimessaggio. “Sognare non costa nulla - conclude Larini - ma alimenta tanti progetti. Magari, un giorno, nascerà un’associazione che potrebbe utilizzare gli scafi rimessi a nuovo dagli allievi di IAL Cremona per il noleggio turistico, attività didattiche con le scuole del territorio, crociere naturalistiche. Chi lo sa!”.Dentro i gusci vuoti di oggi, c’è un futuro tutto da inventare.

LAVORO

11/03/2021

A Gerenzano un innovativo progetto occupazionale

Non basta una buona legge (è l’Italia ce l’ha!) per la promozione, l'inserimento e l'integrazione delle persone con disabilità nel mondo del lavoro. Servono capacità organizzative, accompagnamento, determinazione e visione.Uno degli strumenti che meglio di altri affrontano il problema è senza dubbio l’esperienza dell’Isola Formativa, un ambiente integrato con i processi produttivi che strutturalmente ha come obiettivo la realizzazione di percorsi innovativi di inserimento occupazionale.La novità ha preso vita alla Tigros di GerenzanoE’ quanto sta avvenendo a Gerenzano, in provincia di Varese, dove nei giorni sorsi è stato avviato nel punto vendita Tigros, realtà della Grande Distribuzione operante in Lombardia, un progetto per l’inserimento occupazionale di cinque giovani.“In termini tecnici si tratta di uno speciale contesto di ‘formazione in situazione’ che Tigros, con gli opportuni sostegni economici previsti dalla legge, organizza all’interno dei suoi locali – spiega Paola Colombo, direttore dei Servizi al Lavoro di IAL Lombardia – permettendo a ragazzi diversamente abili di iniziare, all’interno di un contesto protetto, un percorso di stage finalizzato all’assunzione”.Un tutor di progetto ed un tutor aziendale definiranno, in base alle esigenze di ciascun ragazzo, l’attività lavorativa, i ritmi, gli orari e i contenuti formativi, così da poter garantire un inserimento graduale all’interno del processo aziendale e da favorire la relazione con i colleghi.Un modello innovativo di interventoE’ questa la prima “Isola Formativa” in provincia di Varese nell’ambito della Grande Distribuzione; si concretizzata grazie a Tigros, azienda da sempre sensibile al tema dell’integrazione e della diversità nella propria organizzazione e alla collaborazione con Enti del territorio. “Il progetto con IAL- sostiene l’azienda - è molto interessante per due aspetti: è un modello innovativo per l’inserimento di persone con disabilità; è un’esperienza di confronto e arricchimento per tutti i nostri dipendenti del punto vendita in ottica di valorizzazione della diversità”. Il sostegno della Provincia di VareseA salutare positivamente questa esperienza che può contare sulla collaborazione della Provincia di Varese, è il consigliere delegato all’Istruzione Mattia Premazzi: “E’ un’occasione concreta di inclusione lavorativa a cui la Provincia con particolare interesse. Auspico che questa novità possa rappresentare un esempio anche per altre realtà imprenditoriali del territorio che vogliano sperimentare questa importante forma di accoglienza, collaborazione e crescita sociale”.Un progetto nel progettoL'Isola Formativa nel punto vendita Tigros di Gerenzano è un progetto che rientra nel percorso biennale "D.E.A. - Disability Employment And inclusion", sostenuto da un finanziamento della Fondazione Cariplo, rivolto a 60 persone disoccupate - con disabilità psichica/intellettiva e disabilità sensoriali - e il coinvolgimento di oltre 40 aziende, che si sviluppa in provincia di Varese, Milano, Monza e Brescia.

FORMAZIONE

04/03/2021

Studenti di meccanica in Slovenia con Erasmus+

Antonino Gibaldi e Xhosue Gjata (nella foto, il secondo e il terzo da sinistra) sono due allievi del corso di meccanica della sede di Saronno di IAL Lombardia che da sabato – assieme a due studenti del Cnos Fap di Milano e uno dell’Afp Patronato San Vincenzo di Bergamo – sono a Maribor, in Slovenia, per un tirocinio nell’ambito del programma Erasmus +.Per un mese e mezzo saranno impegnati in un progetto formativo intitolato iMech 4.0 (Inclusive MECHatronic and thermoelectric VET provision on industry 4.0), che ha come capofila l’Istituto formativo dei Salesiani della Lombardia con IAL Lombardia e altri enti come partner.Il tirocinio in ambito internazionale vuole far maturare conoscenze tecniche e professionali da spendere al termine degli studi per ottenere un migliore inserimento nel mondo del lavoro. Il tutto entro una cornice che vuole rendere la mobilità internazionale una regola e non l’eccezione, così come indicato dai documenti strategici dell’Unione Europea.Ad accogliere e a fare da riferimento locale al gruppo di ragazzi italiani è ZNI Institute for New Age Education, un'organizzazione non governativa senza scopo di lucro che opera al servizio della mobilità scolastica in Europa.Dopo i primi giorni dedicati alla messa a punto dello svolgimento del tirocinio e a qualche ora di turismo in una delle regioni enologiche più grandi della Slovenia (guarda la gallery), il programma formativo entrerà nel vivo con la presa in carico degli studenti in diverse realtà aziendali dove avranno la possibilità di mettere a frutto le conoscenze acquisite arricchendole di nuovi stimoli e nuove competenze.