LAVORO

Disabilità, formazione e lavoro: formatori in formazione

I partner del progetto IDEA in Spagna ospiti di Amadip Esment Foundation

Con tre giorni di studio e di approfondimento sull’esperienza della Fondazione Amadip Esment a Palma di Maiorca, sono iniziati gli scambi transnazionali del progetto europeo IDEA che ha come capofila IAL Lombardia e come partner analoghe realtà operanti in Belgio, Romania, Francia, Spagna e Finlandia. 

Dopo il lavoro preparatorio sviluppatosi on line nei mesi scorsi, il progetto - Inclusion, Disability & Employment in Action - ha vissuto un primo momento di programmazione in presenza lo scorso ottobre nella sede di Como di IAL Lombardia specificatamente dedicata alla formazione professionale degli allievi con disabilità.

L’obiettivo degli scambi transnazionali è quello di mettere in rete conoscenze ed esperienze, confrontare metodologie e azioni pratiche pensate per gli studenti con disabilità nel completamento dei loro cicli scolastici e creare le condizioni per l’inserimento nel mondo del lavoro.


“Esment”, cura e attenzione ai dettagli

Amadip Esment Foundation ha accolto dal 5 al 7 aprile le delegazioni degli enti partner del progetto, presentando la propria organizzazione, l’impegno verso i giovani con disabilità, il sistema educativo, le azioni di sostegno al passaggio dalla scuola al lavoro, le attività di laboratorio e la loro concretizzazione nel Centro Esmet.


QUI la gallery fotografica


Nata circa 60 anni fa per volere di famiglie con figli disabili, Amadip Esment (quest'ultima è una parola maiorchina che definisce la cura e l'attenzione ai dettagli) è impresa sociale e centro di formazione professionale con cinque sedi dislocate nel capoluogo delle Baleari; rappresenta un’eccellenza per l’innovazione del percorso formativo che segue una metodologia improntata al “learning by doing”, imparare facendo, personalizzando i percorsi formativi dei giovani con disabilita.


La delegazione di IAL Lombardia

Per IAL Lombardia hanno preso parte a questo viaggio di studio (foto) Giulia Messori, coordinatrice dei piani di supporto all'inserimento lavorativo di persone con disabilita per i territori di Milano, Monza e Nord Milano, Federica Isola della sede IAL di Como, coordinatrice delle attività dei servizi al lavoro nell'ambito dei percorsi di politica attiva, e Nadia Vignati, referente dei percorsi personalizzati e sostegno agli allievi disabili per la sede IAL di Saronno.


Le sei organizzazioni europee impegnate nel progetto

Con IAL Lombardia, capofila, sono impegnate nel progetto:

ARFIE -Association for Research and Training on Integration in Europe (Belgio)

Bucovina Institute (Romania)

FMS - Fédération Médico-Sociale(Francia)

Amadip Esment Foundation (Spagna)

LIVE (Finlandia)

apr 2022

08