fbpx

LAVORO

Gioco di squadra e GOL

Nella sede di IAL Lombardia l'incontro tra Anpal e Regione Lombardia con gli operatori del Patto Lavoro Lombardia

Nella mattinata odierna il Commissario straordinario di ANPAL Raffaele Tangorra, l’Assessore Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Melania Rizzoli e il Direttore Generale dell’Assessorato Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Paolo Mora, hanno incontrato nella sede di IAL Lombardia il Comitato Direttivo di Patto Lavoro Lombardia; all’incontro hanno partecipato anche il segretario generale della Cisl Lombardia Ugo Duci e il suo collega di Segreteria con delega al mercato del lavoro Enzo Mesagna.

Un primo confronto sull’avvio di GOL

Obiettivo dell’incontro è stato un primo confronto con gli operatori accreditati associati (IAL Lombardia, CESVIP, Mestieri, Energheia, Galdus, Fondazione ENAIP, Fondazione Clerici, CAPAC) sulla fase di avvio di GOL (Garanzia Occupabilità dei Lavoratori), una fase nuova per le politiche attive per il lavoro nella quale i cambiamenti e i miglioramenti attesi a supporto delle perduranti difficolta di incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro nella nostra regione sono stati accompagnati da una evidente valorizzazione delle positive esperienze maturate in Lombardia negli anni scorsi.

Preservare una logica attuativa centrata sull’utente

In particolare, gli interventi si sono soffermati sulla necessità di preservare una logica attuativa centrata sull’utente e i cui i processi amministrativi accompagnino con linearità la programmazione individualizzata, sull’opportunità di valutare un ulteriore rafforzamento del ruolo operativo delle partnership strutturate tra gli operatori – come ad esempio quella costituita dalla stessa associazione Patto Lavoro Lombardia – sulla necessità di procedere senza soluzioni di continuità e con collaborazione armonica tra i diversi livelli istituzionali coinvolti e, infine, sull’indifferibile urgenza di indirizzare la collaborazione con i Centri per l’Impiego pubblici verso modalità attuative uniformi e coerenti con le rispettive specializzazioni.

La necessità di un monitoraggio in itinere

Nelle conclusioni dell’incontro, i rappresentanti istituzionali hanno espresso la loro soddisfazione per la capacità di attivazione del sistema regionale lombardo e hanno manifestato la necessità di un monitoraggio in itinere coordinato con gli enti accreditati in prima linea nell’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Nella fotografia, da sinistra: Paolo Mora, Melania Rizzoli, Raffaele Tangorra, Elena Danese (PLL)

Giu 2022

27