FORMAZIONE

BRESCIA

Turismo e ambiente. Proposte formative allo IAL Brescia

Una proposta per il dopo terza media e un corso professionale con partecipanti da Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna

Turismo e ambiente. Due percorsi formativi che caratterizzano fortemente in questo avvio d’anno le proposte della sede di Brescia di IAL Lombardia. Il primo è un corso triennale per la qualifica di “Operatore per il turismo e l’accoglienza”, rivolto ai giovani di terza media come una delle scelte possibili per il completamento dell’obbligo formativo (tutti i dettagli nel file scaricabile qui accanto), scelte che vanno fatte – è bene ricordarlo - entro il 31 gennaio.


GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA

Il secondo percorso, invece, è quello dei trenta partecipanti al corso di formazione per acquisire l’attestato di “Guida ambientale escursionistica”, corso che ha preso avvio nei giorni scorsi a Vestone, “capoluogo” della bresciana Valle Sabbia, sede della Comunità Montana. “Il ruolo di queste figure professionali – ha detto Giovanmaria Flocchini, presidente dell’ente pubblico che ha promosso il corso avvalendosi della struttura progettuale e organizzativa della sede di Brescia di IAL Lombardia - è fondamentale per poter garantire la sicurezza e l'assistenza tecnica necessaria nelle escursioni, con persone singole o con i gruppi, in ambienti naturali e in diverse condizioni climatiche. Un'attività professionale che deve essere in grado di offrire come valore aggiunto ampie conoscenze riguardo agli aspetti ambientali, naturalistici, antropologici e culturali di un territorio”.


UNA PROPOSTA DI GRANDE APPEAL

Che si tratti di una proposta di grande appeal è testimoniato dalla rapidità con cui tutti i posti disponibili sono andati esauriti, oltre alla variegata provenienza dei corsisti. Per la maggior parte, 16 per la precisione, sono bresciani, ma ce ne sono 6 equamente divisi tra la provincia di Trento e quella di Verona, 2 ciascuno dal Milanese e dalla Bergamasca, 1 ciascuno da Mantova, Monza, Sondrio e Bologna.


TEORIA, PRATICA E TIROCINIO

300 le ore complessive del corso, dal venerdì alla domenica, alternando parte teorica ed escursioni: le visite in ambienti montani, collinari, di pianura e acquatici verranno arricchite dalle descrizioni etnologiche, ecologiche, storiche e culturali.

60 le ore di tirocinio previste, al termine delle quali ci sarà l'esame che consentirà l'iscrizione al registro dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche.



gen 2020

15