fbpx

ATTUALITÀ

Formazione professionale, riconoscimenti e sostenibilità

Intesa tra Regione Lombardia, Associazione Enti di Formazione e sindacati per un incremento dei finanziamenti e riconoscimenti economici a docenti e personale

In Lombardia sono 52mila gli studenti che hanno scelto la formazione professionale, 24mila quelli che ogni anno conseguono un titolo di studio di qualifica e diploma professionale che apre loro le porte del mercato del lavoro. 114 sono gli enti di formazione accreditati dalla Regione; 3.200 i percorsi formativi a disposizione dei giovani per i quali lavorano 3mila docenti e personale di supporto amministrativo.

Un sistema straordinariamente articolato di cui IAL Lombardia è parte integrante, un sistema che ha però bisogno di interventi che ne garantiscano la sostenibilità: per un allievo della formazione professionale in Lombardia vengono erogati pro capite meno di 5mila euro, a fronte di una media nazionale del costo pro capite per le attività statali analoghe di 8.736 euro.

 

Risorse e obiettivi

È alla luce di questo quadro di riferimento che Regione Lombardia, il Coordinamento degli Enti di formazione professionale e le rappresentanze sindacali dei docenti e del personale hanno sottoscritto un accordo per l’anno formativo 2023/2024 che prevede l’incremento delle risorse che la Regione metterà a disposizione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale,

per continuare ad aumentare il capitale di competenze specialistiche disponibili in Lombardia,
ridurre il divario tra domanda e offerta di figure professionali tecniche,
– contribuire a contrastare il rischio di dispersione scolastica e di disorientamento formativo tra i giovani,
migliorare le condizioni contrattuali del personale.

Complessivamente si tratta di uno stanziamento di quasi 340 milioni di euro: Stato e Regione contribuiscono con 202,7 milioni, a cui si aggiungono 42 milioni dal programma cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e 95 milioni di euro dai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

 

Qualità didattica e connessione con il mondo del lavoro

Un accordo davvero importante – sottolinea Matteo Berlanda, presidente e amministratore delegato di IAL Lombardia – che rafforza le solide basi sulle quali poggia il sistema della Istruzione e formazione professionale in Lombardia, che unisce da anni qualità didattica, connessione strutturale con il mondo del lavoro e una grande attenzione alle fragilità”.

 

Il migliore investimento

L’intesa è stata presentata oggi nel corso di una conferenza stampa del presidente della Giunta regionale, Attilio Fontana (“Il migliore investimento che possiamo fare è valorizzare il capitale umano”), e dell’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Simona Tironi.

Lug 2023

04